Rischio meteo lunedì 7/10

Creato: 06 Ottobre 2019

PER PIOGGIA e TEMPORALI FORTI
dalle ore 21.00 Giovedì, 06 Settembre 2018 alle ore 09.00 Venerdì, 07 Settembre 2018

Si prevede che dalla sera di giovedì e fino alla mattinata di venerdì, possibilità di forti temporali sulla costa centro-meridionale e arcipelago. I temporali potranno risultare localmente persistenti con abbondanti e forti precipitazioni anche in breve tempo, colpi di vento e grandinate.

CONSIDERATO che è necessario mettere in atto le misure e le azioni volte al contrasto degli effetti di tale situazione di maltempo, al contenimento di eventuali danni e alla gestione di ipotizzabili interventi;


RILEVATO che personale tecnico dell'Intercomunale di Protezione Civile Elba Occidentale svolge attività costante di monitoraggio dell’evoluzione dei fenomeni atmosferici;
INVITANO
Tutta la popolazione del versante Occidentale dell’Isola d’Elba residente nei Comuni di Campo nell’Elba, Marciana e Marciana Marina, per tutto il periodo della presente allerta:di adottare ogni e più opportuno mezzo di protezione dai fenomeni che potrebbero verificarsi in concomitanza delle precipitazioni a carattere di rovescio o temperale e in particolare si consiglia:

- Di non soggiornare o permanere nei locali seminterrati o comunque posti al di sotto del livello stradale, ciò è riferito anche alle automobili;
- Di non allontanarsi, durante i fenomeni di precipitazioni intensi, dalle proprie abitazioni se non per motivi strettamente necessari;
- Di mettere in salvo tutti i beni collocati in locali allagabili e porre al sicuro la propria automobile evitando la sosta nelle zone più a rischio evitandone l’uso se non in casi di necessità;
- Di prestare attenzione agli annunci delle autorità diramate per mezzo stampa e sui social dei comuni.

POSSIBILE SCENARIO ALLERTA ARANCIONE:
A partire dalla notte di giovedì 6 settembre e durante la mattina successiva, i possibili temporali forti previsti sul sud della regione e in Arcipelago potranno provocare allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibile scorrimento superficiale delle acque meteoriche nelle sedi stradali urbane ed extraurbane. Possibilità di innalzamento dei livelli idrici nei corsi d'acqua con conseguenti possibili inondazioni localizzate nelle aree contigue all'alveo. Possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.